+39 081 520 61 71 amministrazione@mainservice.it

Continua anticipato la scorsa settimana, Main Service analizzerà le attività delle Associazioni di settore: questo primo focus, è dedicato alle fiere del primo trimestre 2023.Le manifestazioni svoltesi tra gennaio e marzo hanno registrato un ottimo riscontro di presenze, sia sul piano nazionale che internazionale, facendo  ben sperare per il seguito dell’anno. Il giro di boa del primo quarto di anno, ha visto svolgere su territorio italiano le più importanti fiere del primo trimestre 2023. 

Rho centro nevralgico delle fiere del primo trimestre 2023

Dal 19 al 22 febbraio a Rho,1800 aziende hanno esposto le proprie creazioni al Micam e Mipel, oltre che al TheOneMilano e l’HOMI Fashion&Jewels. Gli eventi hanno registrasto 48.2276 visitatori, in aumento del 25% rispetto le precedenti edizioni. La manifestazione, oltre ad un massiccio ritorno di buyers, ha visto anche il ritorno alla formula dei 4 giorni dopo il periodo Covid.

Grande risposta dall’estero, in particolare da parte buyers provenienti da Germania, Francia, Regno Unito, Grecia e Spagna, oltre che da Corea del Sud, Giappone e Kazakistan.

La presenza di rappresentanti del governo come i Ministri Santanchè e Salvini, il viceministro Valentini, i sottosegretari Albano e Frassinetti, ha sottolineato l’importanza degli eventi. I politici intervenuti hanno sottolineato le dinamiche del settore, come l’importanza del fare sistema, l’inimitabilità del Made in Italy e la centralità della formazione.

Micam

L’edizione 95 del Micam dedicata alle calzature A/I 2023/24 ha ospitato 988 marchi, di cui 451 stranieri. Gli operatori intervenuti da oltre 30 paesi hanno manifestato soddisfazione per l’evento, sottolineando un aumento di ordini registrati rispetto le precedenti edizioni.

L’edizione 95 del Micam ha accolto aree già presenti alle scorse edizioni, come lo spazio VCS dedicato alla sostenibilità, ed il Micam-X. Quest’ultimo ha continuato a proporre dibattiti su temi centrali del settore presentandosi in una veste rinnovata rispetto al passato.

Il futuro del retail e dei trend

Ai lati del palco centrale è stato presentato l’allestimento realizzato in collaborazione con Lineapelle dedicato ai Trends & Materials. Qui i buyers hanno potuto conoscere i materiali e le tendenze previste per l’A/I 2023/24. A tal fine è stata presentata la Buyer Guide, realizzata con l’obiettivo di ottimizzare gli acquisti dei buyers per la nuova stagione. 

Spazio dedicato anche al futuro del retail. Nell’area allestita sono state presentate le tecnologie più avanzate che supporteranno l’uomo nell’esperienza d’acquisto. L’esperienza immersiva di Footwearology guidata dall’AI per scoprire i visuals dei negozi di scarpe del futuro, si è accompagnata al magic mirror di Futureclo con cui i visitatori hanno provato virtualmente capi e calzature in real-time. Il 3D ha avuto un ruolo di primo piano con i modelli creati con le stampanti di Footwearists e il Configurator di Zakake che aumenta l’esperienza del cliente grazie a modelli virtuali personalizzabili. Dtech Lab, Bambuser e un Offbeat influencer in remoto hanno consentito di simulare un live shopping incentrato sui prodotti degli Emerging Designer presenti al Micam.

Giovani talenti e formazione

A questi ultimi, tornati alla manifestazione dopo l’edizione di settembre, si è affiancata anche quest’anno l’area Italian Start up dedicata alle eccellenze italiane nascenti. Oltre realtà con progetti di sostenibilità come Appcycled, Leath3R e Lab-go, iHeel ha presentato la prima tecnologia al mondo capace di adattare l’altezza del tacco e la forma delle scarpe da donna senza perdere il confort del plantare.

Lo spazio dedicato ai giovani si allarga al tema della formazione, centrale nell’evento conclusivo del Micam-X, “Formazione, orientamento, certificazione delle competenze: Confindustria ModaRete TAM e Unioncamere per la crescita dei talenti”. Al focus hanno partecipato imprenditori e 200 studenti provenienti dall’ ISIS Paolo Carcano, ISIS Bernocchi, IPSCP Marcello Dudovich di Milano, IIS Caterina da Siena, MITA Academy e Istituto Moda di Torino. Lo speech si inserisce all’interno di in un discorso di formazione e valorizzazione delle competenze acquisite nell’ambito di stage e tirocini dagli studenti, promuovendo il legame tra scuole imprese e territorio. 

Micam da Favola

Infine come epilogo della saga Micam Tales che ha accompagnato le edizioni della manifestazione da febbraio 2020, è stato presentato il libro Scarpe da Favola. Dopo le fiabe ispirate ad Alice nel Paese delle Meraviglie e Cenerentola, è stata la volta del Mago di Oz, riproposta come Micam of OZ. Il libro di Lucia de Pasqua, illustrato da La Fille Bertha, racconta le calzature più belle di alcuni tra i più importanti marchi italiani.

Mipel

Passando dagli stand del Micam a quelli del Mipel, il riscontro è altrettanto positivo. L’edizione 123 ha ospitato 150 brand nei 4mila metri quadri espositivi, tornando a livelli precovid. Come sottolineato anche dal Presidente Assopellettieri Franco Gabbrielli, si registra un ritorno di giapponesi e coreani oltre che di buyers provenienti da tanti altri mercati.

Per il presidente dell’Associazione, l’obiettivo per la prossima edizione è esporre un numero maggiore di brand in uno spazio più ampio. In particolare si guarda ai marchi della valigeria. Il settore chiaramente legato alla pelletteria, doveva già essere presente all’edizione di settembre 2020, ma il Covid fece cambiare i piani.

L’edizione 123 del Mipel vede la riconferma della partnership con Mirta e Mipel Lab, il format dedicato alle PMI. Il concept dedicato al sourcing del Made in Italy, oltre che digitalmente, è stato presente fisicamente alla manifestazione ed ha accolto eccellenze della pelletteria italiana che producono per grandi griffe.

Sempre in ottica di partnership, presente anche Impersive, che ha consentito ai visitatori effettuate un viaggio immersivo nella produzione della pelletteria italiana.  

Lineapelle

Risultati positivi anche per l’edizione 101 di Lineapelle. Lo slogan Make Tomorrow Blow non ha disatteso le aspettative. Lineapelle registra infatti un aumento delle visite del 42% rispetto l’edizione di febbraio 2022 e del 6% su quella di settembre 2022. Gli espositori sono stati 1161, per il 61,7% italiani e per la restante parte, provenienti da 41 paesi.

Percentuali analoghe anche in ottica visitatori. Dei 22mila intervenuti, circa il 41% proveniva da altri paesi, in particolare dall’Europa Centro Occidentale. A quello europeo, si aggiunge l’interesse di turchi, coreani e giapponesi e si registra un ritorno dei cinesi.

La presenza cinese è stata intesa come segnale positivo dagli espositori, che ritengono iniziare a sbloccare il mercato all’inizio del secondo trimestre.

L’auspicio è che le fiere di settore possano migliorare ulteriormente i risultati per le prossime edizioni, in programma a Milano dal 17 al 20 settembre 2023.

Le fiere del primo trimestre 2023 conquistano l’estero

A corredo di febbraio, le fiere del primo trimestre 2023 hanno interessato il territorio internazionale, in particolare il versante orientale.

L’inizio del mese ha infatti visto coinvolte Assocalzaturifici ed Assopellettieri in aree fondamentali per l’export italiano, come il Kazakistan e la Corea del Sud.

Corea del Sud

Le due Associazioni hanno preso parte all’Italian Fashion Days in Korea, evento organizzato con Ente Moda Italia, Associazione Italiana Pellicceria e Sistema Moda Italia in partnership con Bottega Italia ed il supporto di ICE.

L’evento si è svolto nel quartiere di Seongdong-gu a Seoul dall’1 al 3 febbraio ed ha accolto 67 marchi italiani tra le eccellenze delle PMI. Le aziende intervenute hanno presentato le proprie collezioni A/I 2023/24 ai buyers intervenuti, di cui si è registrata una presenza modesta poi incrementata. Franco Gabbrielli ha sottolineato come la manifestazione rappresentasse un momento importante per presentare la creatività ed il saper fare italiano.

Tokyo

Pochi giorni dopo, dal 7 al 9 febbraio, si sono svolte le mostre Moda Italia e Shoes from Italy, organizzate da ICE, che hanno visto la partecipazione di 120 aziende. La manifestazione si è caratterizzata per l’introduzione di nuovi servizi stylist per le proposte di look coordinati secondo i gusti giapponesi, oltre che installazioni a sostegno di un approccio green.

La prossima edizione è in programma dall’11 al 13 luglio a Tokyo. Qui il link dell’evento.

Kazakistan

Il mese di marzo ha visto Assocalzaturifici ed Assopellettieri impegnata in Kazakistan, con la nuova edizione de la Moda Italiana ad Almaty. Dall’1 al 3 marzo sono intervenuti 58 espositori con oltre 90 brand.

Numerosi i workshop ed i focus sui temi stringenti del settore. Le aspettative sugli oltre 200 buyers attesi alla vigilia sono state rispettate: sono stati 281 i buyers provenienti dalle regioni del Kazakistan e 70 retailer dall’Uzbekistan.

Giovanna Ceolini ha definito il mercato kazako come un trampolino di lancio per penetrare i mercati di quell’area e aumentare la visibilità. In effetti il valore del mercato kazako unitamente a quello dell’Uzbekistan, nei primi 10 mesi del 2022, è stato pari a 30,6 milioni di euro in termini di export.  

Stati Uniti

Oltre al versante orientale, gli ultimi anni hanno evidenziato una crescita di livello di esportazioni verso gli Stati Uniti. Proprio il mercato americano sarà meta di una prossima presenza italiana che interesserà Assocalzaturifici.

Il primo di questi appuntamenti si è svolto dal 13 al 15 marzo a Los Angeles, all’interno dell’LA Market Week. Il roadshow ha visto la presenza di 30 brand italianii.

La tappa di Los Angeles anticipa quelle previste per la seconda metà dell’anno a Miami e Dallas. In particolare, dall’8 al 10 luglio gli italiani parteciperanno al Pop-up Italia del Cabana Miami Beach, mentre dal 29 al 31 luglio sarà la volta del Dallas Men’s Market. Per coloro volessero, alla manifestazione di Dallas è ancora possibile iscriversi entro il 30 aprile, seguendo questo link.

Prossimi appuntamenti su www.mainservice.it

Le fiere sono solo una delle attività svolte dalle Associazioni di settore. Delle attività di Assocalzaturifici ed Assopellettieri parleremo a più ampio respiro nelle prossime due settimane, concludendo il ciclo di news dedicate al settore.

L’appuntamento è tra sette giorni con una panoramica sulle altre attività sviluppate da Assocalzaturifici in questa prima fase dell’anno.

Condividi

Fai conoscere SIM-X ai tuoi amici!